Regate:

TF35 Trophy

Rispetto agli scafi che lo hanno preceduto, il TF35 è stato progettato con l’ambizioso intento di offrire l’opportunità di navigare in modalità full foiling di alto livello a un ampio range di velisti. Grazie a velocità di decollo anticipate, il foiling è uno standard alle andature portanti ed è possibile anche di bolina grazie a  un sistema di controllo del volo automatico assistito: queste ultime tecnologie foiling consentono al TF35 di essere sempre molto veloce e nello stesso tempo semplice da gestire in regata.

LE REGATE

- - - In considerazione dell’attuale situazione sanitaria internazionale, le regate dei GC32 e del TF35 in programma per il 2020 sono state cancellate. Il team è quindi concentrato sullo sviluppo del nuovo TF35 foiler ed è fiducioso di per regatare di nuovo nel 2021. - - -

Dopo 16 anni di regate sul Lago di Ginevra a bordo del D35 è giunto il momento di cambiare marcia: nella stagione 2020 il nuovo TF35 si cimenterà in regate sia in acqua dolce sia in mare in diverse località europee, presentando al mondo la nuova generazione del foiling. Il TF35 Trophy sarà un circuito rigorosamente one design pensato per far regatare ad armi pari gli equipaggi di professionisti con quelli con l’armatore al timone.
La stagione 2021 prevede sette eventi: i primi cinque si svolgeranno sul Lago di Ginevra, mentre i due successivi in località europee appositamente scelte per offrire le migliori condizioni possibili a questi catamarani volanti ad alte prestazioni.
Il programma di ogni evento prevede da quattro a sei regate al giorno su un percorso a bastone con partenze di bolina e l’arrivo in poppa. Ogni regata avrà una durata di circa 20 minuti.
Per maggiori informazioni sul TF35 Trophy...

LA BARCA

Fino ad oggi l’opportunità di regatare su di un catamarano in grado di navigare sui foil di bolina e alle andature portanti è sempre stata riservata all’elite dell’America’s Cup. Il nuovo catamarano t-foil, dotato di sistema di controllo del volo automatico assistito, apre la porta all’utilizzo del mezzo da parte più ampia della comunità velica internazionale, che ha ora la possibilità di apprezzare la nuova esperienza della navigazione full foiling.

  • Costruzione: Multiplast, Lorima, Heol composites, Pixel sur Mer
  • Lunghezza fuori tutto: 15.00m
  • Lunghezza scafo: 10.85m
  • Larghezza scafi: 6.31m
  • Altezza massima: 9.38m
  • Peso: 1200 kg
  • Pescaggio foil principale: 2.70m
  • Larghezza foil principale: 2.90m
  • Pescaggio timone: 2.05m
  • Larghezza timone: 1.35m
  • Randa: 78m²
  • Fiocco: 34m²
  • Drifter: 59m²
  • Gennaker: 139m²
  • Equipaggio: 6 persone

Per maggiori informazioni sul TF35 Trophy...

TF35 Trophy Notizie

Secondo posto al TF35 Trophy 2021

26 Settembre, 2021

La settima e ultima tappa del TF35 Trophy 2021, il Grand Prix di Scarlino #2 in Italia, segna oggi la fine della prima stagione di questa nuova classe di catamarani volanti. Secondo dietro Realteam questa settimana e nella classifica generale della stagione, il team di Ernesto Bertarelli conclude questo campionato con due buone notizie: Alinghi, infatti, ha vinto il primo gran premio all'inizio della stagione e ha vinto anche l'ultima regata dell'anno! Spindrift completa il podio del Grand Prix e del TF35 Trophy. Ernesto Bertarelli: "È stato un altro grande fine settimana di regate. Spindrift è migliorato molto, ma Realteam è ancora la squadra da battere. Queste barche sono molto impegnative ed è bello vedere che le squadre si comportano bene già dopo aver regatato così poco tempo sui TF35. Non vedo l'ora di avere con noi un ottavo equipaggio l'anno prossimo. In un circuito di barche di 35 piedi, otto barche rappresentano già una flotta importante e penso che dodici sarebbero il massimo. Le barche saranno oggetto di ottimizzazione da ora al prossimo anno, quindi abbiamo deciso di non regatare quest'inverno proprio per avere il tempo di lavorare in cantiere." Secondi dietro il team da battere: Realteam! Jérôme Clerc e il suo team hanno ottenuto un punteggio quasi perfetto sul campo di regata. Vincitori di quattro dei cinque Grand Prix di questa stagione, i ragazzi di Realteam hanno alzato l'asticella molto in alto. Grazie al lavoro del team a terra e in acqua, Alinghi ha combattuto fino alla fine, ma ha concluso il campionato con tre punti di distacco dal vincitore. Nils Frei: "L'equipaggio del Realteam ha navigato molto bene tutto l'anno. Sono stati solidi, sono partiti alla grande ed era molto difficile superarli. Abbiamo il potenziale per batterli, sappiamo su cosa dobbiamo lavorare, ma quest'anno loro sono stati migliori! Ci siamo divertiti molto a regatare qui a Scarlino, anche se stiamo ancora sviluppando le barche." Un Grand Prix ventoso per la conclusione della stagione 2021 Sei team hanno regatato nel secondo Grand Prix alla Marina di Scarlino con Zen Too, che a causa di problemi tecnici non ha potuto prendere parte alle regate. Il comitato di regata è stato conservatore e ha preso decisioni equilibrate per preservare le barche. Domenica 26 settembre non è stato dato il via a nessuna regata a causa del forte vento. Nicolas Charbonnier: "C'è ovviamente un po' di delusione nel finire secondi, abbiamo investito molto tempo ed energie in questa stagione. Siamo stati molto consistenti per tutto il campionato e analizzeremo con calma cosa possiamo migliorare per tornare più forti l'anno prossimo, soprattutto le manovre, la velocità, le partenze e la tattica. È la combinazione di una serie di dettagli che farà la differenza!" Bilancio positivo della prima stagione della TF35 Dopo un breve evento di prova nel 2020, i sette equipaggi del TF35 Trophy hanno regatato uno contro l'altro nelle regate di flotta in questa stagione. E come succede ogni volta in cui si promuove una nuova classe di barche, la curva di apprendimento e di miglioramento sono importanti. Pierre-Yves Jorand: "È stata una magnifica prima stagione per i TF35! Abbiamo avuto una grande varietà di condizioni sul lago di Ginevra e in mare: le barche si sono comportate bene, anche nelle due regate lunghe con aria leggera. Ora stiamo sviluppando il software di volo e le vele, rinforzando alcune parti e siamo già in attesa di vedere otto TF35 in gara nella primavera del 2022 con l'arrivo di un team italiano." Apprendimento prezioso per il 2022 Dopo cinque Grand Prix e due regate lunghe, l'equipaggio fa il bilancio della prima stagione 100% foiling. Tra GC32 e TF35, è stato un anno ricco di ore di volo! È dunque il momento di fare il debriefing, in modo da poter migliorare l'anno prossimo. Arnaud Psarofaghis: "Abbiamo ancora del lavoro da fare per gestire al meglio la barca, soprattutto il modo con il quale far funzionare a bordo le manovre. Migliorando il sistema e il software che controlla il volo, penso che sarà possibile fare una regata dall'inizio alla fine, senza mai toccare l'acqua durante le manovre. Ad oggi, ancora non ci riusciamo. Quest'inverno continueremo ad analizzare le nostre prestazioni e quelle dei nostri avversari. Cercheremo anche di semplificare il più possibile i processi." Bryan Mettraux: "Siamo stati molto fortunati con le condizioni meteo di questa stagione, dalle sessioni di allenamento a marzo prima delle prime gare del TF35 Trophy, fino a questi eventi alla Marina di Scarlino in Italia in acqua aperta e salata. È stato molto interessante navigare in mare. Queste barche sono state progettate principalmente per l'aria leggera sul lago, ma gli sviluppi futuri le renderanno più affidabili anche nel vento medio e onda." David Niklès & João Cabeçadas: "Quest'inverno la classe farà alcune modifiche ai foil, soprattutto ai flap. Con vento forte e onda, come qui in Italia, hanno bisogno di essere rinforzati. Lavoreremo inoltre sempre con la classe su una serie di altri miglioramenti. Da parte di Alinghi, pur rispettando le regole della monotipia di questa classe, cercheremo anche a ottimizzare la nostra barca per essere più veloci dei nostri avversari!" Cosa ricordi del primo TF35 Trophy? Ernesto Bertarelli: "Il successo del lancio di una classe di barche che volano di bolina e in poppa e che possono essere timonate da armatori appassionati di vela. Le emozioni sono garantite ed è molto probabile che la navigazione sia impegnativa! Florian Trüb: "La partenza della Ginevra-Rolle-Ginevra, quando abbiamo quasi scuffiato pochi secondi dopo aver tagliato la linea!" Nicolas Charbonnier: "Quando ero in cima all'albero per osservare il vento durante il Bol d'Or Mirabaud, e la barca ha iniziato navigare sui foil. La prima volta!" Arnaud Psarofaghis: "I progressi che abbiamo fatto durante questa prima stagione e le soluzioni trovate per dare consistenza a questa nuova classe." Pierre-Yves Jorand + Nils Frei + Bryan Mettraux: "L'arrivo del Bol d'Or Mirabaud di notte, con i sette TF35 che volano testa a testa da Yvoire a Ginevra." Mentre il TF35 torna in Svizzera per l'inverno, nel calendario 2021 del team c'è ancora un evento: la tappa finale del GC32 Racing Tour, all'inizio di novembre a San Pedro del Piñatar (Mar Menor, Spagna). Estratto della classifica del Gran Prix di Scarlino #2 dopo 9 regate (il punteggio peggiore viene scartato dopo quattro regate valide): 1° - Realteam: 10 punti 2° - Alinghi: 18 punti 3° - Spindrift: 19 punti ... Classifica generale finale del TF35 Trophy 2021 dopo 7 gare (NB: dopo quattro regate valide, il punteggio peggiore viene scartato / I risultati delle due regate lunghe vengono sommati per formare un'unica regata): 1° - Realteam: 6 punti 2° - Alinghi: 9 punti 3° - Spindrift: 16 punti 4° - Ylliam XII: 21 punti 5° - Zoulou: 22 punti 6° - SailFever: 22 punti 7° - Zen Too: 31 punti Clicca questo link per la classifica completa. Clicca qui per rivedere le regate in 2D grazie al 2D gps tracker posizionato su ogni barca. Per informazioni sul sistema di monitoraggio delle regate, la composizione del team e in generale sul TF35 Trophy, un sommario dell'evento è disponibile qui. Per maggiori informazioni: tf35.org #GoAlinghiGo  //  #TF35Trophy Credit foto © Loris von Siebenthal & Lloydimages  

Secondo a un punto dalla vittoria con i TF35 a Marina di Scarlino

13 Settembre, 2021

I sette TF35 hanno toccato l'acqua salata insieme per la prima volta nella loro carriera questa settimana. La flotta è migrata a Marina di Scarlino, in Toscana, per gli ultimi due Gran Premi del TF35 Trophy 2021. Un evento di quattro giorni in ottime condizioni ha reso possibile disputare dodici prove, al termine delle quali Alinghi è arrivato secondo, ad un solo punto dal vincitore Realteam. Spindrift ha completato il podio. Ernesto Bertarelli: "Ci siamo divertiti molto a regatare qui alla Marina di Scarlino, grazie anche a un'ospitalità e un'organizzazione esemplari. Le condizioni erano perfette, i TF35 hanno funzionato bene in mare, lavoreremo su alcune migliorie da apportare. Congratulazioni a Realteam, che ha regatato molto bene e merita pienamente la vittoria. È stato un piacere averli come avversari diretti!" Finalmente in mare! Dopo cinque tappe sul Lago di Ginevra, gli equipaggi del TF35 Trophy hanno potuto testare i loro catamarani volanti in modalità regata per la prima volta nell' acqua salata. Poche le differenze che si riscontrano rispetto alla navigazione sul lago, grazie anche alle condizioni di vento e mare ideali che hanno caratterizzato tutta la settimana. Yves Detrey: "Non abbiamo modificato il nostro assetto rispetto a quello che utilizziamo sul lago di Ginevra - l'acqua salata non influenza il foiling, o se lo fa è solamente in modo infinitesimale. La differenza principale era che c'è stato un po' più vento rispetto alle nostre prime regate sul lago. E le onde, se pur piccole, ci hanno ricordato che eravamo in mare! Il danno ai nostri due timoni di ieri ci è costato qualche punto, con i flap che si sono staccati (la parte posteriore del piano portante è angolato). Ma questo non toglie nulla alle prestazioni del Realteam, ovviamente!" Una classifica serrata fino alla fine in vetta alla classifica Solo un punto alle spalle Realteam alla fine di ogni giornata, Alinghi ha lottato fino all'ultimo. Jérôme Clerc e il suo team hanno messo a dura prova il team! Dopo le prime tre regate del secondo giorno, vinte da Spindrift, le tre barche erano alla pari. Arnaud Psarofaghis: "Abbiamo fatto un solo giorno di allenamento con l'equipaggio al completo prima di questo Gran Premio e non avevamo più navigato sul TF35 dal Bol d'Or Mirabaud, quindi siamo contenti del nostro risultato. Abbiamo commesso qualche piccolo errore, soprattutto in alcune scelte strategiche e tattiche. Realteam ha regatato meglio di noi in tutte le condizioni e ha commesso meno errori di noi. Ad oggi, all'interno della flotta sono stati individuati due gruppi di concorrenti. La differenza è probabilmente dovuta al numero di giorni di allenamento effettuati. I nostri avversari, inoltre, hanno avuto meno cambi di equipaggio, questo ha consentito loro di imparare più rapidamente come funziona questo nuovo catamarano volante". I team partecipanti al TF35 Trophy hanno beneficiato di condizioni da sogno per due settimane a Marina di Scarlino, dove tra 15 giorni si disputerà anche l'ultima tappa della stagione. Nicolas Charbonnier: "Il vento era più stabile che sul lago, questo creava meno differenze tra le barche. Le regate sono state molto combattute e interessanti! Il duello con Realteam è stato intenso. Finire a un solo punto di distanza da loro ogni sera e dopo quattro giorni lo dimostra nel migliore dei modi". Tutto da giocare nell'ultimo evento ora Realteam mantiene la leadership nella classifica generale del campionato con due punti di vantaggio su Alinghi. L'obiettivo tra due settimane sarà quello di finire davanti a loro. Matematicamente sarà anche necessario che una barca si metta tra i due rivali perché sia possibile una vittoria in campionato. Ci sono tante incognite, ma una cosa è certa: tutta la squadra non vede l'ora di tornare a Scarlino per l'evento finale della stagione sui TF35! Prima di questo ci sarà il Campionato del Mondo GC32 a Villasimius, dove Alinghi dovrà difendere il titolo conquistato nel 2019. Il team è già partito per la Sardegna. La regata prenderà il via giovedì 16 settembre. Classifica del Gran Premio di Scarlino #1 dopo 12 regate (il peggior punteggio viene scartato dopo quattro regate disputate): 1° - Realteam: 19 punti 2° - Alinghi: 20 punti 3° - Spindrift: 28 punti Clicca qui per i risultati completi. Classifica generale provvisoria del TF35 Trophy dopo sei eventi (NB: il peggior punteggio viene scartato dopo quattro eventi disputati / I risultati delle due regate lunghe vengono sommati per formare un solo evento): 1° - Realteam: 5 punti 2° - Alinghi: 7 punti 3° - Spindrift: 13 punti 4° - Ylliam XII: 16 punti 5° - SailFever: 17 punti ... Clicca questo link per la classifica completa. Clicca qui per rivedere le regate in 2D grazie al 2D gps tracker posizionato su ogni barca. Per informazioni sul sistema di monitoraggio delle regate, la composizione del team e in generale sul TF35 Trophy, un sommario dell'evento è disponibile qui. Per maggiori informazioni: tf35.org #GoAlinghiGo  //  #TF35Trophy Credit foto © Loris von Siebenthal

Mitico, affascinante, a volte crudele, sacro Bol d'Or!

13 Giugno, 2021

Come vuole la tradizione, circa 450 imbarcazioni e diverse migliaia di velisti hanno partecipato al giro del Lago di Ginevra, al suono del colpo di cannone che ha dato il via alle 10:00 di sabato all'82ma edizione della più grande regata in bacino chiuso del mondo. Per i multiscafi, questo evento fa parte della serie dei Bol d'Or classici di inizio estate, con poco vento, brezze termiche e tanti colpi di scena! Nils Frei: "Dopo una buona partenza, siamo stati in prima linea prima di essere sorpassati da due D35 e da un M2. Stare davanti fa bene ed è importante ovviamente. Ma in condizioni di vento leggero e variabile, quando ci si ferma, gli avversari capiscono quali sono le aree senza vento e dunque da evitare così, evitando i buchi di vento, tornano a contatto. A un certo punto poi arriva il traguardo, ieri erano le 12:50 passate nella regata dei TF35 e quella era l'ultima transizione da non perdere per concretizzare un risultato. È entrato un flusso d'aria, siamo partiti poco dopo alcuni dei nostri avversari e siamo arrivati 4°, a soli 34 secondi dietro a Ylliam - Comptoir Immobilier con cui ci congratuliamo, così come con Zen Too e SailFever che hanno completato il podio " Miglia avanti che si sciolgono come neve al sole Abbiamo contato 6 "nuove partenze" dove M2, D35 e TF35 erano quasi pari. Ogni volta, le barche in svantaggio tornavano a contatto, o addirittura prendevano il comando. Alle 14:00, Alinghi aveva un vantaggio di 11 km su Realteam. Poche ore dopo, le due barche erano a fianco a fianco! Nils Frei: "Non appena il vento si alza un po', i TF35 salgono sui loro foil, i gap si riducono o aumentano velocemente, lasciando poche possibilità a M2 e D35, che sono i re delle ariette leggere. La buona notizia di questo Bol d'Or per la classe TF35 è che questo evento è stato il suo battesimo del fuoco. Come temevamo, in queste condizioni meteo, gli M2 e i D35 hanno ampiamente animato la testa della regata. In 13 ore per il primo e circa 140 km percorsi, la velocità media si è aggirata intorno ai 6-7 nodi. È un tempo molto lento per i multi, quando il record dell'evento è 5:01:51. Nonostante ciò, i sette TF35 si sono aggiudicati i primi sette posti. È un successo per questa nuova classe con specifiche complesse ma ben realizzate. Al nostro livello, continueremo a sviluppare tecniche per navigare con vento leggero e, nello stesso tempo, saremo contenti di correre il Bol d'Or con un vento più forte! " Accettare la parte di casualità? Nils Frei: "Il gioco è davvero diverso rispetto a una regata di tipo Grand prix. Quando parti per una regata lunga come il Bol d'Or, devi accettare questo elemento di casualità, che in questo caso è senz'altro maggiore. Non è facile da accettare e non c'è la bacchetta magica con il vento leggero. Devi essere nel posto giusto al momento giusto e, soprattutto, stare sulla barca giusta. Noi abbiamo la sensazione di aver navigato bene. Se dovessimo ripetere la regata, non cambieremmo molto. Avevamo una super velocità e siamo partiti bene dopo ogni "nuova partenza", ma in questa finale veloce quanto imprevedibile, abbiamo sbagliato un colpo." Quando finalmente il vento si è alzato, sei TF35 stavano volando a 25 nodi nel buio pesto in avvicinamento a Ginevra, scortati da decine di barche a motore con tutte le luci spente. I primi quattro TF35 sono arrivati nello spazio di 34 secondi, i successivi due hanno tagliato il traguardo, posizionato alla fine della diga della Société Nautique de Genève un minuto dopo. Nella classifica generale provvisoria del Trofeo TF35 Trophy, Realteam prende il comando con un punto di vantaggio su Alinghi, Spindrift è terzo, prima della pausa estiva e dei due eventi finali che si terranno a Scarlino. Da notare che le regole della classifica della stagione consentono di scartare il punteggio peggiore, dunque Realteam ha bruciato il suo "jolly" finendo 7° nell'evento che ha unito le due regate lunghe (Ginevra-Rolle - Ginevra e Bol d'Or). Non c'è dubbio che la battaglia sarà intensa per vincere il primo TF35 Trophy che si assegnerà in Italia a settembre. Fino ad allora, Alinghi continuerà il suo secondo circuito di regate annuale e presto volerà a Lagos, nel sud del Portogallo, in vista della prima tappa del GC32 Racing Tour dal 1 al 4 luglio. Estratto della classifica dell'82° Bol d'Or Mirabaud: 1° - TF35 Ylliam XII - Comptoir Immobilier: 12h49'27 '' 2° - TF35 Zen Too: 12h49'46'' 3° - TF35 SailFever: 12h49'52 '' 4° - TF35 Alinghi: 12h50'01 '' 5° - TF35 Realteam: 12h51'15'' ... 8° e 1° G35 - Emil Uno: 13h04'07 '' 9° e 1° M2 - Degroof Petercam: 13h06'34 '' ... 17° e 1° monoscafo (Bol de Vermeil) - Raffica: 14h07'23 '' Cliccare qui per la classifica generale di tutte le barche. Estratto della classifica generale provvisoria del Trofeo TF35 dopo 5 prove (NB: da quattro prove disputate viene scartato il punteggio peggiore / I risultati delle due prove lunghe vengono sommati per formare un solo evento): 1° - Realteam: 4 punti 2° - Alinghi: 5 punti 3° - Spindrift: 10 punti 4° - Ylliam XII: 11 punti 5° - Zoulou: 11 punti Cliccare qui per la classifica completa. Per maggiori informazioni: tf35.org  //  boldormirabaud.ch Per informazioni sul dispositivo di tracciamento GPS delle regate, la composizione degli equipaggi, sul TF35 Trophy in generale, e per il riepilogo dell'evento, cliccare qui. #GoAlinghiGo  //  #TF35Trophy  //  #BOM21 Credit foto © Loris von Siebenthal, Gilles Martin-Raget e jeanmiphotographies

Una serie di 2... ma non solo!

7 Giugno, 2021

Gli ultimi tre giorni di Alinghi potrebbero essere riassunti in una breve frase: due regate in un fine settimana, due secondi posti. Ma la sintesi sarebbe incompleta senza descrivere in dettaglio la prima regata lunga sul lago di Ginevra per i TF35 (e vinta da un TF35) e cosa è accaduto pochi minuti dopo la partenza della Ginevra-Rolle-Ginevra. Non possiamo nemmeno ignorare l'assenza di Arnaud Psarofaghis, chiamato dal team neozelandese come skipper ad interim nel circuito internazionale SailGP. Infatti dopo solo poche ore di pratica a bordo del catamarano di 50 piedi, il nostro co-skipper ha dimostrato di aver avuto un inizio promettente in Italia portando il suo team fino alla finale. Torniamo ora in Svizzera con Yves Detrey che ripensa al terzo Gran Premio della stagione, svoltosi in due giorni con la Ginevra-Rolle il sabato: "Dopo aver preso il comando nelle cinque regate di venerdì, siamo rimasti un po' delusi dalla nostra prestazione di domenica. Il vento, diversamente dalle previsioni ha consentito lo svolgimento di sole due regate, nelle quali abbiamo fatto una serie di errori. Arrivare secondi in un gran premio non è il risultato a cui miriamo, ma giorno dopo giorno il livello di tutta la flotta sta crescendo. Ci sono velisti molto bravi a bordo di ogni barca che hanno saputo approfittare di regatare di fianco a Realteam e a noi che avevamo un piccolo vantaggio. Una cosa è certa: sarà dura fino alla fine della stagione. " Realteam vince questa tappa, Zoulou ottiene il terzo posto. Florian Trüb: "È fantastico essere a bordo del TF35 in regata. Abbiamo fatto del nostro meglio in questa nuova configurazione a bordo senza Arnaud. Le condizioni non erano facili, soprattutto il sabato durante la regata lunga con piccole nuvole di pioggia che portavano vento variabile da destra e da sinistra. Comunque, è bello essere di nuovo sui foil." Continua con l'episodio che per un attimo ha fatto "sudare freddo" l'equipaggio di Alinghi: "Subito dopo la partenza della Ginevra-Rolle, siamo stati colpiti da una forte raffica di vento che ci ha colto di sorpresa per la sua forza. In quel preciso momento, eravamo in quattro al centro della barca intenti ad avvolgere il gennaker. Ci siamo arrampicati velocemente sulle reti per controbilanciare il vento! Abbiamo evitato di scuffiare per un pelo." Tutte le foto e i video sui nostri canali social... Bryan Mettraux continua a descrivere i momenti chiave di questa 56a Ginevra-Rolle-Ginevra: "Abbiamo dovuto attendere che il vento si alzasse, soprattutto all'andata. Non c'era un grande divario all'inizio. Con il vento che arrivava da dietro, i TF35, i D35 e gli M2 erano praticamente allineati. Abbiamo doppiato il passaggio di Rolle al secondo posto, 20 secondi dietro Realteam. Quando abbiamo lasciato Rolle, abbiamo navigato molto bene e siamo passati in testa. Poi è diventato impossibile controllare tutti i nostri concorrenti, la larghezza del lago permette molte opzioni differenti! Ylliam e Zoulou (anche se era ultimo al passaggio di Rolle) ci hanno superato. Abbiamo recuperato un po' nelle ultime due miglia e siamo riusciti a guadagnare un posto per finire secondi. Ovviamente avremmo preferito vincere, ma siamo contenti di questo risultato e del modo in cui la barca si è comportata contro i D35 con vento leggero." Zoulou, timonato da Erik Maris, ha vinto la regata, Spindrift ha completato il podio, mentre Realteam, il nostro diretto rivale, è arrivato 6°. I punteggi delle due regate principali (Ginevra-Rolle e Bol d'Or) saranno sommati per contare come una singola regata. Il risultato del Bol d'Or sarà decisivo per rompere eventuali parità. Dovremo aspettare un'altra settimana per l'annuncio della classifica generale provvisoria della prima parte della stagione. Appuntamento alle 10:00 di sabato 12 giugno per la partenza dell'82° Bol d'Or Mirabaud! Podio del Grand Prix de Mies dopo sette regate (il punteggio peggiore viene ritirato dopo quattro regate valide) : 1° - Realteam: 11 punti 2° - Alinghi: 14 punti 3° - Zoulou: 17 punti Clicca qui per tutte le classifiche Podio della Genève-Rolle-Genève : 1° - Zoulou: 3h27:33 2° - Alinghi: 3h29:51 3° - Spindrift: 3h:30:47 Clicca qui per la classifica generale Per maggiori informazioni: tf35.org  //  ycg.ch/grg Per informazioni sul dispositivo di tracciamento GPS delle regate, la composizione degli equipaggi, sul TF35 Trophy in generale, e per il riepilogo dell'evento, cliccare qui. #GoAlinghiGo  //  #TF35Trophy  //  #GRG21 Credit foto © Loris von Siebenthal, jeanmiphotographies e Seb Aubord