CHI È ALINGHI

Alinghi è un team velico fondato nel 1994 da Ernesto Bertarelli. Nel 2000, il team si è dato l'obiettivo di vincere l'America's Cup, risultato ottenuto due volte nel 2003 e nel 2007 e primo team Europeo ad aggiudicarsi la vittoria per due volte. Alinghi associa il suo nome a molti altri successi internazionali, sia prima che dopo le vittorie nelle due campagne di America's Cup, tra cui otto edizioni del Bol d'Or, otto trofei nella classe D35, quattro campionati delle Extreme Sailing Series, un campionato GC32 e il titolo di Campione del Mondo GC32.

  • VINCITORE DELLA XXXI AMERICA'S CUP
  • VINCITORE DELLA XXXII AMERICA'S CUP
  • 7 VOLTE VINCITORE DEL BOL D'OR
  • 8 VOLTE VINCITORE DEL DECISION 35 TROPHY
  • 4 VOLTE VINCITORE DELLE EXTREME SAILING SERIES
  • CAMPIONE DEL MONDO GC32 NEL 2019
  • VINCITORE DEL GC32 RACING TOUR NEL 2019

Informazioni

Fatti e cifre

1991
La prima barca di Alinghi naviga sul lago di Ginevra
39.2
La massima velocità (in nodi) raggiunta da GC32 nel 2015
5.7m
I milioni di visitatori al Port America's Cup a Valencia
7
Le vittorie alla regata Bol d'Or

LE REGATE NEL 2021

Il programma della stagione 2021 di Alinghi ruota intorno al calendario delle regate dei due circuiti dei catamarani foiling monotipo: la prima edizione del TF35 Trophy e il GC32 Racing Tour.

Guarda tutte le regate

IL TEAM

Alinghi vanta tra i propri membri i migliori velisti al mondo. Scopri chi sono.

ULTIME NOTIZIE

La doppietta in due eventi GC32

1 Agosto, 2021

Di nuovo a Lagos, stessi sei team, la combinazione di blu vento-cielo portoghese e alla fine Alinghi vince ancora. Stesso copione per la Lagos Cup #1 e la #2? Nicolas Charbonnier, tattico: "Sì e no ! Il podio è diverso, abbiamo avuto molto più vento durante questo secondo evento, si sono potute disputare meno regate e la vittoria finale è stata in bilico fino agli ultimi bordi. Il livello tecnico della flotta è cresciuto rapidamente dal mese scorso. Ce lo aspettavamo ed è stato confermato. Per questa ragione e a causa di un vento più irregolare in termini di intensità e direzione oggi, abbiamo adattato il nostro modo di regatare. Sono stato più conservativo sulle scelte tattiche per correre meno rischi. Paga meno in generale, ma alla fine è anche il risultato finale che conta per noi." Preferisci una vittoria con una regata d'anticipo (Lagos # 1) o quando la competizione è più serrata (Lagos # 2)? Nicolas: "Mi piace vincere prima della fine perché significa che abbiamo regatato molto bene e abbiamo aumentato il gap con i nostri avversari abbastanza da non fare l'ultima o le ultime regate. D'altra parte, quando lottiamo fino alla fine, è perché il livello della flotta sale ed è proprio quello che cerchiamo: regatare contro i migliori avversari possibili per migliorare il nostro livello." Arnaud Psarofaghis, co skipper: "I distacchi erano minori in questo evento perché non abbiamo regatato bene come il mese scorso. Abbiamo vinto soltanto tre prove su 13 e abbiamo commesso errori. Black Star ha regatato molto bene oggi, ma come in ogni evento, devi essere il più regolare possibile per restate in cima alla classifica. Preferisco vincere un evento quando combattiamo fino alla fine. È sicuramente meno comodo a bordo ma ci aiuta a progredire in altre aree del gioco." Flashback sull'ultima regata Cambio di ritmo per il quarto e ultimo giorno di questo evento: il vento più irregolare d'intensità e direzione è venuto a fare il guastafeste e ha ravvivato le regate con Black Star che avrebbe ancora potuto vincere l'evento nella regata finale. Tra le due barche inizia da subito una "marcatura molto stretta", lasciando spazio agli avversari per esprimersi al meglio in acqua. Anche i debuttanti svizzeri della Swiss Foiling Academy firmano la loro primissima vittoria sul circuito. Hopp Schwiiz! Per quanto riguarda i nostri due rivali diretti in classifica generale, visto che nessun altro concorrente ha interferito nei piazzamenti in questa tredicesima regata, Alinghi, che era partito per l'ultima prova con tre punti di vantaggio, ha ottenuto la vittoria finale. Black Star occupa il 2° posto assoluto e offre alla Svizzera il doppio in questa festa nazionale. Zulu, con l'armatore/timoniere Erik Maris, è arrivato terzo e ha battuto Red Bull e Rockwool concludendo l'evento con una buona ultima giornata. Ad agosto il team si allenerà con il TF35 sul Lago di Ginevra, poi la barca sarà smontata e caricata nel suo container per essere trasferita a Scarlino (in Italia) per la primissima regata in mare del TF35 Trophy (dal 9 al 12 settembre). Classifica generale della GC32 Lagos Cup #2 (dopo 13 regate) 1° - Alinghi: 30 punti 2° - Black Star Sailing Team: 32 punti 3° - Zoulou: 46 punti 4° - Red Bull Sailing Team: 46 punti 5° - Team Rockwool racing: 48 punti 6° - Swiss Foiling Academy: 71 punti Classifica generale provvisoria del GC32 Racing Tour dopo due eventi 1° - Alinghi: 2 punti 2° - Black Star Sailing Team: 6 punti 3° - Red Bull Sailing Team: 6 punti Clicca qui per le classifiche complete. A bordo di ogni GC32 sarà istallato un sistema di tracciamento per consentire di seguire tutte le regate in diretta o in replay sul sito Tractrac. La visualizzazione è possibile anche tramite l'applicazione gratuita da installare sullo smartphone (clicca qui per l'iPhone, o qui per l'Android). Per maggiori informazioni: gc32racingtour.com Per informazioni sul dispositivo di tracciamento GPS delle regate, la composizione degli equipaggi, sul GC32 Trophy in generale, e per il riepilogo dell'evento, cliccare qui. #GoAlinghiGo  //  #GC32racingtour Credit foto © Sailing Energy / GC32 Lagos Cup 2-2021

Una perfetta combinazione per iniziare la stagione GC32

5 Luglio, 2021

Il primo evento del GC32 Racing Tour è stato bellissimo per tutti coloro che hanno fatto ritorno alla marina di Lagos (Portogallo): vento, foil e una competizione serrata per le 18 regate disputate nei quattro giorni del programma. Alinghi non è stato da meno, ha alzato da subito l'asticella vincendo 11 delle 17 regate disputate e rientrando in porto prima dell'ultima regata (la 18ma) in testa alla classifica finale, essendosi assicurato la vittoria già 4 regate prima del termine dell'evento! Gli obiettivi della stagione GC32 sono chiari: difendere il titolo di campione del mondo 2019 e quello della classifica annuale. Il ritmo è impostato! A completare il podio: Red Bull Sailing Team e Team Rockwool Racing. Yves Detrey: "Pensavamo di essere un po' arrugginiti dopo 18 mesi di stop nel GC32, ma siamo felici di vedere che non è stato così! Le condizioni meteo questa settimana sono state impegnative e per questo siamo ancora più contenti. Con le nostre manovre, la nostra velocità e la tattica, siamo riusciti a trovare le chiavi per rimetterci in gioco quando era necessario. abbiamo navigato davvero bene in tutto il campo di regata. Per vincere una tappa di quattro giorni, la chiave è rimanere sempre nelle prime posizioni ed evitare risultati negativi, questo è quello che abbiamo fatto." In una flotta di sei barche, un team è stato rinnovato (Black Star) e due sono completamente nuovi nel circuito (Rockwool e Swiss Foiling Academy). Com'è il livello? "Ognuno di loro ha avuto momenti di alti e di bassi, ma con l'allenamento e l'esperienza che acquisiranno regata dopo regata, il loro livello salirà. Immagino che guarderanno i video di questo evento, oltre a fare tesoro all'esperienza acquisita in queste 18 regate. Poi ci dovranno lavorare, ripetere le sessioni di allenamento ed evitare gli errori già commessi." Nicolas Charbonnier: "Iniziando l'ultimo giorno con un buon vantaggio in classifica, pensavamo di non dover regatare ogni volta per vincere. Durante il nostro briefing quotidiano abbiamo pensato di cogliere questa opportunità e provare nuove scelte e soluzioni in queste ultime regate. Abbiamo regatato senza pressione e siamo riusciti a raggiungere la nostra velocità massima della settimana, intorno ai 37 nodi." Come rimanere efficienti da un anno all'altro? "Siamo fortunati a navigare molto spesso insieme e avere lo stesso equipaggio da diversi anni. L'atmosfera è buona. Individualmente sono tutti bravi e collettivamente il nostro team lavora bene. La preparazione della barca è metodica, navighiamo in GC32 dal 2015 ormai e regatiamo sui foil anche con il TF35. Il timoniere e i regolatori delle vele fanno andare veloce la barca, il tattico ci porta al posto giusto, il coordinamento dell'equipaggio è preciso durante le fasi di partenza e durante le manovre. La combinazione di tutti questi fattori è ideale e ci consente di sperimentare cose nuove per continuare a migliorarci sempre." Arnaud Psarofaghis: "Il punteggio finale non rispecchia la realtà perchè a prima vista potrebbe sembrare che per noi sia stato facile vincere. Abbiamo combattuto in ognuna delle regate e in ogni momento: a volte una manovra, una layline, o un gap di pochi metri per un passaggio di boa. I nostri avversari hanno sicuramente meno ore trascorse in mare rispetto a noi noi, ognuno di loro ci ha impegnato a fondo in momenti diversi. Questo tipo di competizione è esattamente quello che cerchiamo nel GC32 Racing Tour, per spingerci a migliorare sempre. Lo scorso anno questo circuito non si è disputato, quest'anno abbiamo anche il TF35 Trophy a completare la nostra preparazione. Al termine di questo primo evento, siamo contenti del lavoro svolto per riconquistare il livello raggiunto nel 2019. Pensiamo di averlo raggiunto, e addirittura superato in alcune fasi. In ogni caso la GC32 è davvero un'ottima barca per le regate, più team dovrebbero unirsi a noi!" In un contesto sanitario eccezionale, anche il programma di quest'anno sarà eccezionale. Alinghi tornerà a Lagos alla fine di questo mese per la 2a tappa del GC32 Racing Tour dal 29 luglio al 1 agosto. Il campionato 2021 sarà composto da quattro eventi, tra cui il Campionato del Mondo GC32 dal 16 al 19 settembre a Villasimius (Italia). La classifica generale dopo 18 gare - GC32 Lagos Cup N° 1: 1° - Alinghi: 33 punti 2° - Red Bull Sailing Team: 58 punti 3° - Team Rockwool Racing: 61 punti 4° - Black Star Sailing Team: 62 punti Clicca qui per la classifica completa di tutte le barche. A bordo di ogni GC32 sarà istallato un sistema di tracciamento per consentire di seguire tutte le regate in diretta o in replay sul sito Tractrac. La visualizzazione è possibile anche tramite l'applicazione gratuita da installare sullo smartphone (clicca qui per l'iPhone, o qui per l'Android). Per maggiori informazioni: gc32racingtour.com Per informazioni sul dispositivo di tracciamento GPS delle regate, la composizione degli equipaggi, sul GC32 Trophy in generale, e per il riepilogo dell'evento, cliccare qui. #GoAlinghiGo  //  #GC32racingtour Credit foto © Sailing Energy / GC32 Lagos Cup 1-2021

9a GC32 Racing Tour - Informazioni utili

16 Giugno, 2021

Il riepilogo // Cosa: il circuito dei monotipi creato nel 2014 comprende quattro eventi nel 2021, che si disputano in Europa. Alinghi ha partecipato per la prima volta nel 2015 debuttando così nelle regate foiling e nel 2019 il team ha vinto il campionato. Cliccare qui per maggiori informazioni. Chi: da 5 a 10 equipaggi internazionali con a bordo velisti professionisti e armatori/timonieri. Un equipaggio è composto mediamente da 5 elementi. Dove e quando: la stagione 2021 va da luglio a novembre in Portogallo, Italia e Spagna (cliccare qui per il calendario dell'anno) Come: gli equipaggi si sfidano a bordo di un GC32, catamarano foiling di 32 piedi. Le regate si disputano ogni venti minuti su un campo di regata delimitato da boe. Quando le condizioni metereologiche lo consentono le regate si svolgono vicino alla costa. Come seguire le regate Segui Alinghi attraverso i canali Social a disposizione durante le tappe, ognuna delle quali della durata di 4 giorni (fino a 6 regate ogni pomeriggio – presta attenzione alla differenza di fuso orario in base alla località). Twitter @alinghi > risultati con foto e video Facebook @alinghi et Instagram @alinghi > Interviste, video e foto Internet: > gc32racingtour.com: le regate sono trasmesse in 2D (diretta e replica) dal primo al quarto giorno dell'evento > alinghi.com : notizie e foto L'equipaggio di Alinghi GC32 Timoniere e skipper: Ernesto Bertarelli (SUI) Timoniere, co-skipper: Arnaud Psarofaghis (SUI) Tattico e randista: Nicolas Charbonnier (FRA) Regolatore vele di prua: Bryan Mettraux (SUI) Floater: Timothé Lapauw (FRA) Prodiere: Yves Detrey (SUI) Riserve: Nils Frei (SUI) e Florian Trüb (SUI) Staff tecnico João Cabeçadas (POR) David Niklès (SUI) Direttore del team e allenatore Pierre-Yves Jorand (SUI) Per maggiori informazioni gc32racingtour.com Hashtags dell'evento #GoAlinghiGo  //  #gc32racingtour  //  #gc32 Foto credit © Sailing Energy/GC32 Racing Tour

Mitico, affascinante, a volte crudele, sacro Bol d'Or!

13 Giugno, 2021

Come vuole la tradizione, circa 450 imbarcazioni e diverse migliaia di velisti hanno partecipato al giro del Lago di Ginevra, al suono del colpo di cannone che ha dato il via alle 10:00 di sabato all'82ma edizione della più grande regata in bacino chiuso del mondo. Per i multiscafi, questo evento fa parte della serie dei Bol d'Or classici di inizio estate, con poco vento, brezze termiche e tanti colpi di scena! Nils Frei: "Dopo una buona partenza, siamo stati in prima linea prima di essere sorpassati da due D35 e da un M2. Stare davanti fa bene ed è importante ovviamente. Ma in condizioni di vento leggero e variabile, quando ci si ferma, gli avversari capiscono quali sono le aree senza vento e dunque da evitare così, evitando i buchi di vento, tornano a contatto. A un certo punto poi arriva il traguardo, ieri erano le 12:50 passate nella regata dei TF35 e quella era l'ultima transizione da non perdere per concretizzare un risultato. È entrato un flusso d'aria, siamo partiti poco dopo alcuni dei nostri avversari e siamo arrivati 4°, a soli 34 secondi dietro a Ylliam - Comptoir Immobilier con cui ci congratuliamo, così come con Zen Too e SailFever che hanno completato il podio " Miglia avanti che si sciolgono come neve al sole Abbiamo contato 6 "nuove partenze" dove M2, D35 e TF35 erano quasi pari. Ogni volta, le barche in svantaggio tornavano a contatto, o addirittura prendevano il comando. Alle 14:00, Alinghi aveva un vantaggio di 11 km su Realteam. Poche ore dopo, le due barche erano a fianco a fianco! Nils Frei: "Non appena il vento si alza un po', i TF35 salgono sui loro foil, i gap si riducono o aumentano velocemente, lasciando poche possibilità a M2 e D35, che sono i re delle ariette leggere. La buona notizia di questo Bol d'Or per la classe TF35 è che questo evento è stato il suo battesimo del fuoco. Come temevamo, in queste condizioni meteo, gli M2 e i D35 hanno ampiamente animato la testa della regata. In 13 ore per il primo e circa 140 km percorsi, la velocità media si è aggirata intorno ai 6-7 nodi. È un tempo molto lento per i multi, quando il record dell'evento è 5:01:51. Nonostante ciò, i sette TF35 si sono aggiudicati i primi sette posti. È un successo per questa nuova classe con specifiche complesse ma ben realizzate. Al nostro livello, continueremo a sviluppare tecniche per navigare con vento leggero e, nello stesso tempo, saremo contenti di correre il Bol d'Or con un vento più forte! " Accettare la parte di casualità? Nils Frei: "Il gioco è davvero diverso rispetto a una regata di tipo Grand prix. Quando parti per una regata lunga come il Bol d'Or, devi accettare questo elemento di casualità, che in questo caso è senz'altro maggiore. Non è facile da accettare e non c'è la bacchetta magica con il vento leggero. Devi essere nel posto giusto al momento giusto e, soprattutto, stare sulla barca giusta. Noi abbiamo la sensazione di aver navigato bene. Se dovessimo ripetere la regata, non cambieremmo molto. Avevamo una super velocità e siamo partiti bene dopo ogni "nuova partenza", ma in questa finale veloce quanto imprevedibile, abbiamo sbagliato un colpo." Quando finalmente il vento si è alzato, sei TF35 stavano volando a 25 nodi nel buio pesto in avvicinamento a Ginevra, scortati da decine di barche a motore con tutte le luci spente. I primi quattro TF35 sono arrivati nello spazio di 34 secondi, i successivi due hanno tagliato il traguardo, posizionato alla fine della diga della Société Nautique de Genève un minuto dopo. Nella classifica generale provvisoria del Trofeo TF35 Trophy, Realteam prende il comando con un punto di vantaggio su Alinghi, Spindrift è terzo, prima della pausa estiva e dei due eventi finali che si terranno a Scarlino. Da notare che le regole della classifica della stagione consentono di scartare il punteggio peggiore, dunque Realteam ha bruciato il suo "jolly" finendo 7° nell'evento che ha unito le due regate lunghe (Ginevra-Rolle - Ginevra e Bol d'Or). Non c'è dubbio che la battaglia sarà intensa per vincere il primo TF35 Trophy che si assegnerà in Italia a settembre. Fino ad allora, Alinghi continuerà il suo secondo circuito di regate annuale e presto volerà a Lagos, nel sud del Portogallo, in vista della prima tappa del GC32 Racing Tour dal 1 al 4 luglio. Estratto della classifica dell'82° Bol d'Or Mirabaud: 1° - TF35 Ylliam XII - Comptoir Immobilier: 12h49'27 '' 2° - TF35 Zen Too: 12h49'46'' 3° - TF35 SailFever: 12h49'52 '' 4° - TF35 Alinghi: 12h50'01 '' 5° - TF35 Realteam: 12h51'15'' ... 8° e 1° G35 - Emil Uno: 13h04'07 '' 9° e 1° M2 - Degroof Petercam: 13h06'34 '' ... 17° e 1° monoscafo (Bol de Vermeil) - Raffica: 14h07'23 '' Cliccare qui per la classifica generale di tutte le barche. Estratto della classifica generale provvisoria del Trofeo TF35 dopo 5 prove (NB: da quattro prove disputate viene scartato il punteggio peggiore / I risultati delle due prove lunghe vengono sommati per formare un solo evento): 1° - Realteam: 4 punti 2° - Alinghi: 5 punti 3° - Spindrift: 10 punti 4° - Ylliam XII: 11 punti 5° - Zoulou: 11 punti Cliccare qui per la classifica completa. Per maggiori informazioni: tf35.org  //  boldormirabaud.ch Per informazioni sul dispositivo di tracciamento GPS delle regate, la composizione degli equipaggi, sul TF35 Trophy in generale, e per il riepilogo dell'evento, cliccare qui. #GoAlinghiGo  //  #TF35Trophy  //  #BOM21 Credit foto © Loris von Siebenthal, Gilles Martin-Raget e jeanmiphotographies