Florian Trüb

Riserva TF35 e GC32

Data di nascita:
10 Aprile 1994
Nazionalità:
Svizzera

Quando il nonno e la mamma trasmettono una passione… Dall'età di cinque anni, infatti, Florian trascorre i fine settimana e una settimana ogni estate sulla barca dei nonni sul Lago di Costanza. “Da giovanissimo non ero ancora un appassionato di vela. Ho giocato a pallamano dai 9 ai 16 anni, fino a quando mi sono infortunato e ho deciso di cambiare  sport." Nel 2010 Florian scopre le derive (classi 420 e 470) per divertimento, ma presto lo spirito competitivo prende il sopravvento. Florian ottiene buoni risultati in regate in mare con i Blu 26, gli M2 e il Baltic 50. L'estate 2016 segna poi la svolta: Florian viene selezionato da Team Tilt per difendere i colori della Svizzera nella Youth America’s Cup 2017, ottenendo un ottimo 3° posto.

Nel suo palmares ci sono anche: una vittoria al Bol’Or sul Lago di Costanza nel 2014, un 4° posto assoluto al Fastnet 2017 a bordo di un 46 piedi, oltre a diversi podi sui GC32 e D35. 
Florian è cresciuto molto grazie alle sue esperienze con team Tilt, Team Eleven, Black Star, Swiss Foiling Academy e Ylliam Comptoir Immobilier, sia per aver regatato su barche diverse, sia per aver partecipato alle operazioni di messa a punto e di comunicazione, esperienze tra loro complementari.
Con Alinghi, Florian è riserva sul TF35 e sul GC32 e supporta inoltre il team tecnico e Yves con l'elettronica e l'analisi delle prestazioni.
Grazie alla sua esperienza di assistente nella messa a punto di barche con Tilt e nei preparativi dei prototipi Mini 888 e Classe 40 di Simon Koster, Florian non fa eccezione alla regola della versatilità e della capacità di avere un doppio ruolo, che sono richieste a ciascun membro del team.

Da lui ci si poteva aspettare una carriera di insegnante di scuola elementare oppure di architetto edile invece, nel 2019 seguendo le orme del fratello maggiore, Florian si è laureato in ingegneria dei materiali.

Oggi Florian vuole soprattutto intraprendere una carriera nella vela professionistica e regatare il più possibile, ma questo non lo ha distratto dallo studio grazie al quale ha acquisito competenze tecniche e si è assicurato un futuro.

Proprio come Bryan Mettraux, anche Florian ama la versatilità a bordo di una barca e si è allenato come prodiere, trimmer e regolatore dei foil. Florian riconosce di avere un debole per le regate oceaniche e per l'America's Cup. Velocità e competizione lo fanno emozionare. "Mi piace vincere, accetto di perdere, ma non troppo spesso", dice con un sorriso.

Lo spirito di squadra è essenziale per lui e questo è anche il motivo che lo spinge a partecipare ogni anno al Bol d'Or sul lago di Costanza in doppio con un amico a bordo di un Luffe 40.
Florian è alto 192 cm e pesa 80 kg grazie ad una preparazione fisica specifica e a una dieta adeguata.  Anche per lui il limite di peso massimo dell’equipaggio diventa uno dei criteri fondamentali di reclutamento. La giovinezza e l’essere svizzero fanno parte dell'equazione, così come il requisito della versatilità e delle diverse competenze. Nel suo tempo libero Florian macina chilometri con la bicicletta da strada e prepara ottimi pranzi.
Ultimamente dopo il confronto con il direttore di team Alinghi, Florian ha scoperto una nuova passione per il jogging che lo aiuta a mantenere il suo obiettivo di peso.

Compagni di squadra di Florian Trüb